Magia nera e magia bianca.

Il modo più semplice per dire cosa è buono e cosa è cattivo.

La prima regola in Magia è che, se sei in dubbio, non fare nulla. Non giocare col Fuoco, si diceva una volta. E questo è vero, perché un rito di magia è effettivamente un Fuoco. Ma a cosa serve il fuoco, tanto quello che usiamo tutti i giorni e fa parte della nostra vita, che il Fuoco superiore? Serve essenzialmente a trasformare. Il fuoco trasforma. E cosi, per analogia, il rituale di magia o rito magico trasforma. Sta a noi sapere esattamente come trasforma ed avere la padronanza del regime dei fuochi. Se il fuoco è troppo poco la trasformazione non avviene. Se il fuoco è troppo invece, il preparato si brucia. Proprio come avviene in cucina. Hai presente? Se no cuoci abbastanza il tuo pane, questo non sarà commestibile; usando troppo poco fuoco il pane non si cucinerà. Se però lo lasci bruciare perché avrai usato troppo fuoco, o per troppo tempo, il risultato sarà comunque un prodotto incommestibile, che ti farà male se lo assumi.

Il rituale è cosi. Va gestito e capito alla perfezione. E non devi credere a tutte le divisioni, classi, definizioni che vengono date alla magia ed ai rituali. Esiste una sola divisione: la magia bianca, quella cioè che serve a favorire una buona cottura dell’uomo, quindi un aiuto verso il suo cammino di crescita. E la magia nera, cioè quella che al contrario viene adoperata per bloccare il suo cammino di crescita.  Però devi fare attenzione : una volta compreso questo passaggio sarai pienamente responsabile delle tue azioni. La scusa “non sapevo” non sarà più valida, e dovrai fare i conti con il peso della tua coscienza e del tuo cuore. L’indulgenza che viene concessa all’ignorante nel tuo caso non ci sarà più.

Dunque pensa bene per cosa usi le tue conoscenze. Accrescere il tuo potere, il tuo denaro, la tua bellezza, i tuoi affari…. questa è tutta materia e non spirito. E dunque di certo non serve a liberare la tua anima, bensì ad incatenarla. Magia bianca è libertà. Magia nera è restrizione. La prima è il cammino del Sole. La seconda quella di Saturno.

Tu che via stai seguendo?

Io cerco, per quanto posso e per quanto la mia attenzione riesce a tenermi sulla giusta via, di lavorare con la magia bianca, del cammino del Sole. Dunque ti avviso che per nessun motivo, io o lo staff, eseguiamo rituali di magia nera, rituali che in qualche modo possano danneggiare il prossimo o violare qualcuno. Non mi chiedere, dunque, rituali di magia nera. Non saresti accontentato.